Come prendere appunti efficacemente?

app-note.jpg

Prendere appunti è un’abitudine fondamentale per migliorare la tua produttività personale. Per me è un'attività cruciale.

Se ci pensi bene, l’unica cosa che ti rimane dopo aver voltato pagina a un libro sono i tuoi appunti. Ovviamente se li hai presi diversamente e’ quasi tutto perso. 

Prendere appunti ti aiuta a ricordare concetti complessi, sviluppare capacità di apprendimento significative e acquisire una migliore comprensione di un qualsiasi argomento. Se fatta bene quest'abitudine continuerà a portarti dei benefit in ogni ambito nella tua vita.

Se vuoi migliorare le tue tecniche della scrittura degli appunti per aumentare la tua produttività allora sei arrivato nel posto giusto.

In questo articolo ti mostrerò alcune tecniche importanti che ho appreso negli ultimi anni studiando attentamente come prendere appunti efficaci.

Ecco alcune delle domande a cui andrò a rispondere.

  • Come organizzare i tuoi appunti?

  • Come definire categorie e tag per facilitare la ricerca?

  • Quali app devi usare?

  • Cosa scrivere negli appunti?

  • Come prendere appunti dai libri per per capire meglio, ricordare meglio, studiare meglio?

  • Come prendere appunti nella vita quotidiana sfruttando la tecnologia ?

  • Come allegare foto, documenti, scansioni e disegni agli appunti presi?

  • Come reperire qualsiasi tipo di informazione quando ti serve in meno di 60 secondi?

  • Come mantenere pulito il tuo blocco note?

  • Come revisionare e aggiornare gli appunti presi?

  • Come creare processi per automatizzate le cose ripetitive?

Come organizzare le tue note?

La qualità dei tuoi appunti è l’unità di misura che ti permette di capire meglio il progresso che stai facendo quando studi un concetto complesso. Ecco alcune variabili che dovresti prendere in considerazione quando storicizzi i tuoi appunti.

Tieni le note organizzate
Più organizzate sono le tue note, maggiore probabilità di ritrovare l'informazione quando ti serve.

Utilizza i tag per raggruppare le tue note
I tag sono molto potenti perché riescono a raggruppare più concetti in un unico posto collegando le note tra di loro in una rete facile da navigare. Più avanti andremmo a scoprite come.

Utilizza simboli
Aggiungendo simboli alle tue note puoi indicare e separare tra di loro le attività importanti oppure semplicemente sottolineare un oggetto che vuoi cercare nel futuro.

I simboli inoltre rendono facile la scansione del testo per dirigerti verso i punti più importanti a cui dovresti prestare attenzione.

Utilizza le categorie
Raggruppando le tue note in poche categorie che rispecchiano gli ambiti più importanti nella tua vita insieme all'utilizzo efficace dei tag stai creando la chiave del successo della tua produttività personale.

Come definire categorie e tag?

Per definire una categoria io utilizzo il simbolo "@". Per me "@" significa dove, cosa? in quale punto? quale parte della mia vita voglio sottolineare?

Questo mi permette di creare categorie semplici e relative agli ambienti in cui mi trovo.

Per esempio:

  • Cosa voglio raggruppare? @progetti @spesa @libri

  • Quale parte della mia vita voglio sottolineare? @personale @lavoro @casa

  • Con chi voglio condividere questi appunti? @famiglia @stefano @marco @etc

Per tenere tutto pulito, i nomi delle categorie le tengo in minuscolo e tutte iniziano con il simbolo "@"

Per creare i tag io utilizzo il simbolo "#". Con questo simbolo riesco a raggruppare tutte le note che hanno come riferimento stesso concetto.

Per esempio:

@libri #economia #psicologia #storia
@lavoro #cliente1 #cliente2 #cliente3
@casa #luce #gas #riscaldamento
@personale #documenti #contratti #banca
@vacanza #edimburgo #londra #roma
@archivio #2017 #2016 #2015

La categoria @archivio io la utilizzo semplicemente per appunti che non mi servono più ma possono essere utili in un lontano futuro. (per esempio archivio bollette, vecchi contrati, scontrini, etc)

Tutte le mie note iniziano con il numero dell'anno, seguiti dalla cosa più importante a cui la nota si riferisce facendo eccezione i titoli degli articoli che sto scrivendo oppure note che non serve una avere una data per determinare il periodo.

Ecco qui un esempio:
Dove @? Cosa #? Quando?
@casa #luce 2017 febbraio

Quali app devi usare? Come scegliere la app giusta ?

Uno dei motivi per cui sconsiglio le note cartacee e’ perché diventano un disastro nel tempo ( ci ho provato senza risultati positivi) In più non ti permettono di fare le ricerche. 

Detto ciò, ti consiglio vivamente di scegliere un'app e rimanere fedele a quella.

Passare da una app all’altra non e’ efficiente.

Dovresti pero sceglierla con attenzione perché questa app la dovrai mantenere e portare avanti per anni. 

Ecco qui alcune caratteristiche da prendere in considerazione:

  1. devi potere sincronizzare le tue note tra il telefono e il computer

  2. deve essere semplice da usare

  3. meglio se ti permette di allegare anche foto e altri documenti

  4. deve fare il suo lavoro (prendere appunti efficacemente)

Cosa ti consiglio?

Negli anni ho provato tante app ma con il tempo ho ridotto il loro numero a 4 :

Bear Writer (la mia app preferita)
Apple Note (la mia app personale)
Evernote (la migliore app per la collaborazione)
OneNote (la app che consiglio per i studenti)

Queste 4 app sono nate per memorizzare e organizzare le tue informazioni di ogni genere.

In più ti permettono di sincronizzare le note su tutti i tuoi dispositivi,
aggiungere disegni a una nota, allegare documenti, eseguire la scansione di un documento cartaceo, creare tag e ricercare tue note con facilita.

Non hai bisogno di altro.

Cosa scrivere negli appunti?

Gli appunti sono utili per tutte quelle informazioni che non devi tenerli nella tua memoria ma e’ utile sapere dove si trovano nel momento in cui ti servono.

Io personalmente, tengo sempre tutto nel mio smartphone. Ogni volta che mi serve qualcosa so dove si trova e come cercarla.

Ho tutti i documenti sempre sotto mano insieme a tutte le foto e tutto ciò che mi serve per poter lavorare ovunque mi trovo.

Ecco cosa metto io negli appunti.

  • Articoli blog, idee, aforismi

  • Appunti presi dai libri.

  • Cose da fare, cose fatte.

  • Segnalibri.

  • Contabilità e budgeting personale .

  • Note spese.

  • Progetti di ingegneria

  • Ricerche fatte su Internet, foto, disegni.

  • Documentazione di un percorso fatto.

  • Progresso delle attività, appunti di lavoro.

  • Diario personale, posti dove andare.

  • Liste con libri da leggere, libri letti.

  • Appunti da vari corsi di psicologia, marketing, business, ingegneria

  • Allego contratti, bollette, documenti personali, ricette.

  • Ritagli e scansioni cartacei che possono essermi utili

  • Nomi di ristoranti frequentati, numeri di telefono.

  • Cartelle mediche, scontrini, appuntamenti.

Come prendere appunti dai libri per per capire meglio, ricordare meglio, studiare meglio?

Per prendere appunti da un libro oppure durante lo studio io utilizzo la tecnica di Feynman .

Come funziona?

1. Prendi gli appunti durante la lettura/studio nella tua app preferita.
2. Riassumi il concetto che vorresti ricordare.
3. Scrivi una spiegazione nel dettaglio del concetto come se la esponessi a un quattordicenne .
4. Torna al punto di partenza e cerca di accentuare meglio i piccoli dettagli che sembrano astratti e falli diventare più comprensibili.
5. Leggi tutto ad alta voce oppure falla leggere a un bambino.

Il risultato.

Se la spiegazione che hai scritto non è semplice ma confonde il bambino allora vuol dire che la tua comprensione del concetto necessita ancora ulteriore lavoro.

Vai a capo, approfondisci meglio ogni minimo dettaglio del concetto che stai studiando. Scomponi di nuovo il concetto in pezzi . Prendi appunti , scrivi la spiegazione è così via.

Ecco qui un esempio dei mei appunti presi durante la lettura/studio

bear-writer.png

Come prendere appunti nella vita quotidiana sfruttando la tecnologia ?

Gli smartphone di oggi possono diventare più del semplice telefono cellulare con cui si fanno selfie.

Oggi puoi fare screenshot di ogni concetto che vuoi apprendere con la possibilità di annotarlo e aggiungerlo direttamente al tuo blocco note.

appunti-smartphone.png

Oggi puoi fare foto per documentare le tue ricerche e tenerti sempre i concetti complessi sotto mano con la possibilità di ripassarli ogni volta che hai 5 – 10 minuti di tempo libero.

Molte volte come ti avevo già accennato basta sapere dove reperire l’informazione che hai bisogno senza dover memorizzare tutto.

Come allegare foto, documenti, scansioni e disegni agli appunti presi?

Per scannerizzare un documento puoi usare direttamente le app che ti avevo proposto. Sia Evernote che OneNote ti permettono di farlo senza usare scanner di terze parti.

scansione-note.png

Nella nuova versione di Apple Note puoi scannerizzare i documenti direttamente nelle Note.

La funzionalità e’ molto semplice anche per le altre app.

Individua l’opzione scansiona documenti nella app che stai usando,
Inquadra il documento con la fotocamera del dispositivo, se il tuo dispositivo è in modalità automatica, il documento verrà scansionato automaticamente.

Bear Writer non ha una funzionalità del genere per ora ma puoi tranquillamente allegare documenti scansioni con altri scanner .

Ecco qui un esempio.

bear-note.png

Se devi scegliere uno scanner ti consiglio di dare un’occhiata a Scanbot e Scannable(questo nel caso in cui non stai già utilizzando applicazioni come Apple Note, OneNote e Evernote)

In più, se utilizzi Evernote o Apple Note puoi aggiungere una firma o firmare un documento.

Questo e’ utile in quanto ogni volta che ricevi un documento via mail non devi più stamparlo per aggiungere la firma ma puoi farlo direttamente dal tuo smartphone.

Come ti dicevo prima, non sei costretto a prendere i tuoi appunti scrivendo, con il dito puoi disegnare un’idea o un progetto nelle tue note.

Puoi scegliere tra diversi strumenti di disegno e colori o utilizzare un righello per disegnare linee rette.

Tutte le app che ti avevo elencato sopra mettono a disposizione questa opzione. Ecco qui un esempio.

sketch-note.png

Come reperire qualsiasi tipo di informazione quando ti serve?

Una delle cose più utili e’ quella di avere dietro con te le informazioni che ti servono nel posto in cui ti trovi .

Per fare questo basta aggiungere un tag alle note che ti servono in un determinato posto.

Per esempio se pensi di andare in un viaggio a Londra e vuoi avere sotto mano tutte le note relative a questo viaggio basta che aggiungi il tag “#londra” a tutte quelle note e documenti di cui hai bisogno.

Es: passaporto, carta identità, biglietti scansioni, segnalibri, foto, etc.

Quando ti trovi a Londra cercando nelle tue note per il tag “#londra” troverà subito tutto ciò che ti serve in un solo click.

Finito il viaggio puoi rimuovere il tuo tag e aggiungere un’alto ad occorrenza.

Come mantenere pulito il tuo blocco note?

Ecco qui alcuni consigli su quello che faccio io per mantenere organizzate le mie note.

Non usare troppi tag. (Scegli pochi tag e utilizzali solo se necessario)

Non esagerare con le categorie e le cartelle.

Ogni volta che devi aggiungere una nuova nota o allegare un documento cerca di metterli subito nella loro categoria aggiungendo il tag appropriato.

Rimuovi o archivia i vecchi appunti che non ti servono.

Come revisionare gli appunti presi utilizzando un sistema di ripetizione spaziato?

Per ripassare gli appunti presi io utilizzo un programma chiamato Anki . 

Come funziona ?

Anki mi permette di creare piccole note con vari campi : domande su un lato e risposte sul retro in tale modo di creare una specie di carte .

Fatto questo, Anki mescola le carte e poi ti presenta una a caso. Se conosci la risposta prima di guardare sul retro della carta allora basta che la segni come tale .

A questo punto Anki nasconde la carta che hai appena visto e ti presenta la carta successiva.

Se non conosci la risposta allora ti tocca guardarla quindi stai segnalato ad Anki che non conoscevi la risposta.

Anki inizia a ripeterti più volte questa carta finché non la impari.

Ogni volta che impari a memoria un concetto , Anki posticiperà la carta in un futuro lontano mentre nello stesso tempo ti farà presente i concerti che non hai ancora imparato . (quindi le altre carte)

Facendo così eviti di ripassare l’informazione che ormai già conosci e continui a studiare ciò che non conosci.

Terminato di imparare le carte a memoria puoi sempre creare altre oppure usare varie carte già presenti su internet.

Con Anki puoi imparare lingue straniere, concetti complessi di ingegneria, come riconoscere ritratti del rinascimento oppure semplicemente gli appunti presi dai libri che leggi su qualsiasi argomento.

Anche se Anki è stato il primo software ad introdurre la cosiddetta ripetizione spaziata, oggi ci sono varie altre app che lo fanno .

Ecco qui alcune
Flashcards +
Quizlet
Flashcards elite

Come creare processi per automatizzate le cose ripetitive?

Ogni volta che devi ripetere una determinata cosa ti consiglio di usare delle liste di appunti già pronte.

Per esempio. Se devi andare in un viaggio preparati una lista delle cose da fare prima di uscire di casa.

processo-vacanza.png

Avere un processo ti aiuta a sapere come rispondere a determinate cose con regole già ben impostate.

processo3.png
  • Un processo per come organizzarsi

  • Un processo per come comprare le cose

  • Un processo per come studiare

  • Un processo per come allenarsi

Conclusione.

In questo articolo abbiamo visto come prendere appunti efficacemente, mantenere pulito e organizzato il tuo blocco note e come reperire con facilita l’informazione che ti serve.

P.s. Dato che sono interessato a vari modelli e strategie di organizzazione mi farebbe piacere se condividessi con me il tuo metodo in cui prendi appunti.

Grazie!