La mia cassetta degli attrezzi per scrivere

casetta attrezzi

Nel suo libro sulla scrittura, Stephen King nomina la necessità di costruire una casetta di attrezzi necessari per scrivere al meglio.

Inizia dicendo così:

Per scrivere al meglio delle proprie capacità, è opportuno costruire la propria cassetta degli attrezzi e poi sviluppare i muscoli necessari a portarla con sé

E’ poi continua…

Allora, invece di farsi scoraggiare davanti a un lavoro che si preannuncia complicato, può darsi che abbiate a disposizione l’utensile adatto con il quale mettervi immediatamente all’opera. 

Metti che vuoi scrivere un ebook oppure semplicemente aprire e mantenere un blog. Che cosa ci metti nella tua cassetta di attrezzi? Quali sono oggi i componenti necessari per scrivere?

Io ho deciso di allestire la propria cassetta degli attrezzi cosi:

  • Un computer portatile o un tablet da avere sempre sottomano ovunque ti trovi.

  • Un ottimo editor di testo per scrivere. Nel mio caso Ulysses.

  • La migliore fotocamera che porti sempre con te, ovvero lo smartphone.

  • Un caricabatterie portatile. Io utilizzo Anker

  • Un software per creare mappe mentali come MindNode

  • Un app per annotare le foto e una per modificarle. Annotable e Pixelmator nel mio caso.

  • Un cloud dove salvare il testo come backup. Dropbox, iCloud, Google Drive, etc.

e poi sviluppare i muscoli necessari a portarla con sé

  • Un interesse prolungato verso la scrittura, e un desiderio di trasformare tutto ciò in un’abitudine che gira e si ripete quotidianamente. Quindi un’ora di tempo al giorno, tutti i giorni, compreso Pasqua, Natale e capodanno dedicata a scrivere.

  • Una grande passione della lettura. Sviluppare il desiderio, la curiosità e il piacere di leggere ottimi libri.

  • Un senso dell’umorismo, un mix di pathos, logos, narrativa, argomentazione e un carattere molto attento ai dettagli.

  • La forza per sconfiggere la carenza di motivazione del agire e la volontà di mettere tutto ciò in moto