4 libri sull'antropologia che dovresti leggere

Perché leggere libri di antropologia?

Sono arrivato all'antropologia alcuni anni fa, due per essere più preciso. L’ho trovata una disciplina fatta apposta per esplorare e capire meglio il mondo cosi com'è piuttosto come avrei voluto che fosse. 

In più, l’antropologia mi aveva fornito gli strumenti necessari per uscire da me stesso e mettere sotto interrogatorio ciò che pensavo di sapere. 

Accettare il disaccordo, saper vedere anche l'altro punto di vista e’ importantissimo. Le proprie opinioni, anche se forti ma tenute debolmente non sono cosi efficaci come pensiamo.

Se uno ha un martello, tutto gli sembra un chiodo

Questo pensiero avvelena la mente e proibisce di vedere il mondo a 365 gradi. Appunto per questo io spesso qui consiglio di leggere libri che contradicono le proprie opinioni. 

Ritornando ai libri,

Qui ti consiglio 4 libri di antropologia che secondo me in una lista di libri da leggere devono starci per forza. 

L’autore esplora i concetti relativi alle origini animali del comportamento umano, comprese le caratteristiche sociali e culturali uniche per l'uomo, come il dialetto, le arti e le abitudini sociali.
Scopri →

 

Come le società scelgono di morire o vivere. In questo libro Jared Diamond racconta come alcune società sono crollate per colpa di risorse mal gestite, cambiamenti climatici oppure culture e credenze sbagliate.Scopri →

Breve storia del mondo negli ultimi tredicimila anni. Perché alcuni popoli sono piú ricchi di altri? Perché gli europei hanno conquistato buona parte del mondo? Cosa centrano le malattie con le guerre?. Scopri →

 

Un ottimo libro sulle esperienze e scoperte fatte dal linguista Daniel Everett mentre viveva con i Pirahã, una piccola tribù di indiani dell'Amazzonia nel centro del Brasile. Scopri →

Qualche commento sugli scrittori.

Jared Diamond è uno studioso rigorosissimo della civiltà umana dotato di uno stile di scrittura affascinante. Ciò che mi affascina è la sua capacita’ di mettere insieme varie discipline come antropologia, psicologia, storia e geografia a fine di dipingere un’immagine reale e dettagliata nella mente del lettore. I suoi libri sembrano cosi essere pieni di vita. .

Daniel Everett mi ha affascinato invece con le sue scritture legate all’antropologia del linguaggio (Etnolinguistica). Lui tra l’altro è uno studioso del linguaggio della tribù pirahã.

Ecco cosa mi ha fatto leggere il suo libro intitolato Non dormire, ci sono serpenti?

Ho sentito parlare di Everett in un libro che narrava questa piccola storia .

Everett inizia ad avventurarsi nella in Brasile come missionario. Parte insieme alla sua famiglia in Amazzonia dove incontra la popolazione Pirahã. L’intenzione è quella di imparare la loro lingua e convertirli alla sua religione.

Il punto è che succede proprio il contrario. Everett perde la sua fede dopo aver vissuto per qualche anno tra il popolo Pirahã.

Ciò che doveva essere una conversione si trasforma in in una de-conversione. Strano vero? Come può un uomo perdere la sua fede solo una simile esperienza?

P.S. Se hai qualche ottimo libro di antropologia da consigliarmi lascia il titolo nel commento. Grazie!